Viale Indipendenza, 130 - 93012 Gela (CL) - Tel. 0933 823290 - Fax 0933 930969

Email: clic81000v@istruzione.it - PEC: clic81000v@pec.istruzione.it

C.F. 82002340857 - Codice Unico Fatturazione Elettronica

Il progetto ha durata biennale ed è giunto alla seconda annualità. Trattandosi di un progetto di formazione per lo staff della scuola, si è articolato in varie mobilità di gruppi di insegnanti e del dirigente scolastico, che si sono recati all’estero per seguire corsi di formazione strutturati. Le destinazioni sono state Dublino, Praga e Helsinki

I principali obiettivi del progetto sono i seguenti:

- dare una dimensione europea all'istituzione scolastica, attuando dei cambiamenti in termini di modernizzazione ed apertura internazionale;

- accrescere le competenze dello staff, con particolare riguardo alle competenze linguistiche relative alla lingua inglese;

- conoscere ed acquisire nuove metodologie didattiche;

- migliorare le competenze nell'uso delle nuove tecnologie informatiche (ICT);

- promuovere occasioni di confronto e di cooperazione con altre realtà scolastiche europee.

Il progetto di mobilità si svolgerà in due anni e prevede che 13 componenti dello staff si rechino in alcuni Paesi europei  per frequentare corsi di formazione strutturati inerenti le aree sopra indicate e per partecipare ad una visita didattica strutturata, cioè ad un particolare tipo di corso che alterna attività di formazione a momenti di osservazione presso un'istituzione scolastica. In particolare sono previste 28 mobilità che coinvolgeranno il Dirigente scolastico e 12 insegnanti.

Nel corso del primo anno tutti i partecipanti riceveranno una formazione linguistica all'interno della propria istituzione scolastica ed in seguito si recheranno in Irlanda (I MOBILITA'II MOBILITA' , III MOBILITA', IV MOBILITA') per frequentare dei corsi di lingua inglese della durata di 7 o 10 giorni.

Durante il secondo anno gli stessi membri dello staff che hanno ricevuto la formazione linguistica saranno suddivisi in piccoli gruppi: 14 insegnanti si recheranno a Praga per frequentare dei corsi strutturati della durata di 7 o 5 giorni mirati alla conoscenza e all’approfondimento di nuove metodologie didattiche (V MOBILITA', VI MOBILITA', VIII MOBILITA', IX MOBILITA' , X MOBILITA'); 3 insegnanti ed il Dirigente Scolastico effettueranno una "Structured Educational Visit" , cioè una visita didattica strutturata, presso una scuola della Finlandia (VII MOBILITA').

I partecipanti saranno insegnanti di scuola primaria e scuola secondaria di primo grado che insegnano discipline diverse ed il Dirigente Scolastico. Tutti i corsi saranno tenuti da esperti docenti, con molti anni di esperienza nel settore della formazione degli insegnanti.

La metodologia utilizzata dai formatori  è basata sull'organizzazione di diversi workshops, che forniranno ai partecipanti un'ampia gamma di idee ed attività per motivare gli studenti e rendere le lezioni più proficue. Al tempo stesso sarà dato spazio all'osservazione della società, della cultura  e della scuola dei Paesi stranieri sedi dei corsi e i partecipanti saranno incoraggiati a condividere le proprie idee ed esperienze e a partecipare a numerose attività pratiche.

Il progetto avrà una ricaduta molteplice, sugli insegnanti, sugli alunni e sull'intera organizzazione scolastica:

- potenziamento delle competenze dei docenti partecipanti;

- miglioramento del processo di insegnamento - apprendimento;

- maggiore disponibilità della scuola nei confronti di collaborazioni con altre scuole europee;

- miglioramenti nell'organizzazione e nel curriculum.

La scuola, inoltre, si troverà ad essere inserita nel contesto europeo più ampio e  ricco di opportunità e potrà integrare le esperienze acquisite con il Piano Triennale dell'Offerta Formativa, apportandovi delle modifiche e dei miglioramenti.

Nel lungo periodo tutto ciò porterà a realizzare un ambiente educativo più moderno e dinamico, pronto ad introdurre le buone pratiche e i nuovi metodi acquisiti nelle attività quotidiane, programmando strategicamente lo sviluppo professionale dello staff in relazione ai bisogni individuali e agli aspetti organizzativi.

Attraverso la pubblicità del progetto di mobilità con i mass media e internet e le molteplici attività di Disseminazione, si cercherà di invogliare altre istituzioni alla cooperazione didattica, alla compartecipazione di esperienze simili e alla candidatura a progetti europei.

Vai all'inizio della pagina